BONUS PUBBLICITA': AL VIA LE DOMANDE

Al via le domande per la richiesta del credito di imposta per gli investimenti pubblicitari effettuati a partire dal 24 giugno 2017

SETTORE DI ATTIVITA':  Tutti

SPESE FINANZIATE: Acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali

BENEFICIARI: imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali

TIPO DI AGEVOLAZIONE: Credito d'imposta

SCADENZA: 22/10/2018


INFORMAZIONI GENERALI

Il Bonus Pubblicità consiste in un credito d’imposta rivolto a coloro che investimentono in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica (anche online) e/o sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, con una spesa incrementale di almeno l'1% rispetto all'anno precedente sullo stesso mezzo di informazione.

Il credito d’imposta si applica agli investimenti incrementali effettuati a partire:

  • dal 24 giugno al 31 dicembre 2017 (valido solo per la stampa, cartacea e online, e nel corrispondente periodo dell’anno 2016);
  • dal 1° gennaio 2018.

 

SOGGETTI BENEFICIARI

- le imprese e i lavoratori autonomi, indipendentemente da natura giuridica, dimensioni aziendali o regime contabile adottato;
- gli enti non commerciali.

 

LA MISURA DELL'AGEVOLAZIONE E IL SUO UTILIZZO

La misura dell’agevolazione è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti, elevato al 90% nel caso di microimprese, PMI e star up innovative (in attesa di approvazione).

Il credito d’imposta – non cumulabile con altre agevolazioni – è utilizzabile esclusivamente in compensazione, mediante il modello F24.

 

SPESE AMMISSIBILI

Sono agevolabili le spese sostenute per l’acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali su:

  • giornali, quotidiani e periodici, nazionali e locali, anche online, registrati presso il competente Tribunale o presso il ROC (Registro degli Operatori di Comunicazione) e dotati della figura del direttore responsabile;
  • emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, iscritte presso il ROC.

Restano perciò escluse tutte quelle spese sostenute per l’acquisto di spazi pubblicitari per televendite, per servizi di pronostici, giochi o scommesse con vincite di denaro, messaggeria vocale o chat-line con servizi a sovrapprezzo.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande dovranno essere presentate dal 22 settembre al 22 ottobre, esclusivamente per via telematica, al Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria, tramite i servizi che saranno messi a disposizione nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate.

La domanda può essere inviata direttamente dal richiedente o da una delle società dell’eventuale gruppo societario oppure da un intermediario abilitato (professionista, associazione di categoria, CAF, etc.).

 

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

22 settembre

22 ottobre
2018

 Presentazione domande per l’accesso al Bonus per gli investimenti 2017 e 2018:
  - “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta”, in cui si presentano gli investimenti
  programmati per l’anno 2018 su stampa, radio e tv;
  -“Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati”, in cui si dichiara la concreta
  realizzazione degli investimenti pubblicitari effettuati su giornali – anche online – dal 24
  giugno al 31 dicembre 2017
1°- 31 gennaio
2019
 Invio della Dichiarazione sostitutiva 2018 relativa agli investimenti realizzati su stampa,
 radio e tv
22 novembre
2019
(entro il)
 Pubblicazione risposta da parte del Dipartimento: sarà possibile consultare online
 l’elenco dei richiedenti con l’importo teoricamente spettante, in attesa della ripartizione
 definitiva dei fondi stanziati.
??/??/2019  Un successivo provvedimento renderà noto l’ammontare del credito effettivamente
 fruibile
per gli investimenti realizzati negli anni 2017 e 2018 (ad oggi non hanno ancora
 indicato un termine)

 

 A REGIME

1°-31 marzo
di ogni anno
 Presentazione “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta”
1°-31 gennaio
dell’anno successivo
 Invio “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati”
30 aprile
dell’anno successivo
 Pubblicazione risposta del Dipartimento
??/??/????

 Un successivo provvedimento renderà noto l’ammontare del credito
 effettivamente fruibile
per gli investimenti realizzati

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Introdotto dal Dl 50/2017 art. 57-bis, finanziato con il dl 148/2017 art. 4 e regolamentato dal DPCM 90/2018.



Spazio Consulenza resta a disposizione per ulteriori chiarimenti e per l’assistenza nella procedura di presentazione della domanda.

 

Per visionare altri BANDI ATTIVI vai alla sezione DOWNLOAD - "Mappa delle Agevolazioni" OPPURE clicca QUI

Download

Invitaci nella tua azienda per conoscerci meglio e per discutere delle tue esigenze e problematiche.